mercoledì 29 febbraio 2012

L'elogio del SAL

Il mio blog ha poco più di un mese e mezzo e in questo lasso di tempo ho imparato (non senza difficoltà, lo ammetto) a interpretare e a capire il significato di certe sigle frequenti negli altri blog creativi.
Preziosi sono stati i blog di Lella e di Francesca.
Il blog di Lella, oltre a fornire svariati tutorial free e SAL, offre la spiegazione di tutte le sigle (quali SAL appunto, SWAP altrettanto frequente, ecc) che si trovano qua e la.

Il SAL in parole povere consiste nel realizzare un progetto a tappe, seguite e aiutate virtualmente da colei che lo propone.
Per una ragazza che come me sta imparando tutto da sola, senza corsi (taglio e cucito è recentissimo e non mi stanno insegnando a fare ciò che vorrei davvero...e ho seguito comunque solo due lezioni), il SAL è una manna dal cielo: imparo tecniche e metodi di realizzazione da altre creative, decisamente più brave ed esperte e se è necessario, si può chiedere anche aiuto.
Esempio pratico? La mia prima creazione è stata un astuccio, astuccio che mi ha portato fortuna e che è piaciuto moltissimo.
Il metodo da seguire per realizzarlo l'ho inventato: non avevo ancora il blog e tanto meno credevo che in internet ci fossero tutte queste risorse, spiegazioni e video tutorial (meno male che son gioooovane ;) ).
Quando Francesca ha indetto il SAL dove spiega come realizzare "il suo" astuccio, senza pensarci su due volte ho aderito al volo. Perchè?
Perchè così apprendo un metodo diverso, realizzando tra l'altro un astuccio che altrimenti, non avrei -forse- mai provato a fare.

Va detto inoltre che non dev'essere un gioco preparare i pdf, scattare le foto ad ogni passaggio e mandare l'email a tutte le partecipanti; richiede molto tempo e pazienza.
Per questo ringrazio di cuore le blogger che li organizzano e che magari, condividono anche dei tutorial.

Infine, per i motivi illustrati sopra, vi invito a riflettere sull'importanza dei SAL per chi, appunto, non trova corsi o guide nella propria città o, nel caso in cui li trovi, non se li possa permettere.

Il primo SAL a cui partecipo (in corso):
Astuccio piatto con pulcino di Francesca



Il tutorial del polletto:
Creare per hobby di Lella


Vado a terminare la seconda tappa dell'astuccio ^^

1 commento:

  1. lo spirito giusto per apprendere in vari modi e grazie per aver aderito al mio primo sal
    un abbraccio
    francesca

    RispondiElimina